COME ORGANIZZARE UN MATRIMONIO IN 1 MESE

How to organize a wedding in Italy in 30 days

Questo post è dedicato a tutte le coppie che desiderano sposarsi con rito civile, in 30 giorni (ponti di Pasqua e 25 aprile compresi, nel mio caso) e soprattutto senza spendere una fortuna. Anche a me sembrava una pazzia, pensavo che non ce l’avremmo fatta e invece… eccomi qui a scrivere con la fede al dito!

portafedi, fedi nuziali

Cuscino portafedi

L’ANNUNCIO

Avevamo deciso di fare il grande passo a fine marzo e il 30 marzo l’abbiamo comunicato ai nostri genitori e ai testimoni. Passata la sorpresa iniziale, sono iniziati subito i preparativi. I genitori di mio marito si sono occupati di trovare il ristorante per il ricevimento, del menu e della torta nuziale e ci hanno indicato un assessore disponibile a sposarci, quindi abbiamo subito individuato una data perfetta per poter invitare alcuni parenti che vivono in altre città: venerdì 2 maggio 2014. Sfruttando il ponte del 1° maggio molti invitati non hanno dovuto chiedere permessi a lavoro e hanno potuto organizzare al meglio i viaggi e i pernottamenti.

LE PUBBLICAZIONI

Il 1° aprile sono andata all’ufficio anagrafe del comune di residenza di mio marito, dove ho richiesto le pubblicazioni di matrimonio. Nel nostro caso abbiamo deciso di richiederle presso il comune di residenza di mio marito perché avremmo celebrato le nozze nella stessa sede comunale; in ogni caso le pubblicazioni vanno richieste nel comune di residenza di uno degli sposi.
Gli impiegati sono stati molto celeri nel reperire i documenti necessari, infatti il 7 aprile era già tutto pronto per il giuramento e l’affissione delle pubblicazioni. Ci siamo presentati entrambi l’8 aprile per il giuramento e per consegnare una copia dei documenti dei testimoni, che sono soltanto uno per lo sposo e uno per la sposa. Le pubblicazioni sono rimaste affisse per 8 giorni consecutivi sia nel mio comune di residenza che in quello di mio marito. Dal 23 aprile in poi avremmo potuto celebrare le nozze.
Richiedere le pubblicazioni è la prima cosa da fare dopo aver deciso di sposarsi! In altri comuni i tempi di attesa per ottenere i documenti o fissare una data per prenotare la sala possono essere più lunghi, anche più di 20 giorni, quindi conviene informarsi bene e, se il tempo stringe, cercare rapidamente un comune con meno abitanti per lo svolgimento della cerimonia.

IL LUOGO DELLA CERIMONIA

Per celebrare il matrimonio abbiamo scelto la sala del Consiglio del comune di Pescia (PT), sia perché la maggior parte dei nostri familiari vive a Pescia o nelle città vicine, sia per risparmiare sull’affitto della sala: abbiamo speso circa 270 euro, perché l’orario della cerimonia non coincideva con i normali orari d’ufficio, mentre il costo per i non residenti sarebbe stato quasi il doppio e in giorni festivi le cifre sarebbero praticamente triplicate.
Informatevi bene sui costi, prima di decidere in quale comune sposarvi! Considerate anche che l’ufficio economato del comune ci ha chiesto di pagare 7 giorni prima della data fissata e di inviare un fax dell’avvenuto pagamento. È importante pagare in tempo, altrimenti non potrete celebrare le nozze.
Ricapitolando, le pubblicazioni devono essere richieste minimo 22-25 giorni prima della data stabilita, per avere i documenti in tempo, salvo intoppi.

IL RISTORANTE E LE PARTECIPAZIONI

Prenotare il ristorante o una sala ricevimenti è la seconda cosa da fare dopo aver deciso di sposarsi! I miei suoceri hanno trovato un agriturismo incantevole tra le colline della Valdinievole dove ci hanno fornito la sala, un menu completo dall’aperitivo al caffè, e anche la camera per la nostra prima notte di nozze. La torta, invece, è stata preparata da una pasticceria di Pescia.
Chiamate le persone che volete invitare in comune e al ristorante, preparate le partecipazioni e cercate di individuare un numero complessivo di invitati per comunicarlo al ristorante. Se volete risparmiare qualcosa e se vi piacciono le attività creative, potete realizzare da soli la grafica delle partecipazioni, come ho fatto io. Infine, ho spedito le partecipazioni tramite e-mail e Facebook e ad alcuni le ho consegnate personalmente.

LE BOMBONIERE

Il 10 aprile sono andata a scegliere le bomboniere e il giorno dopo le ho prenotate: 60 pezzi in consegna il 28 aprile, costo circa 250 euro.
Direi che prenotare le bomboniere è la terza cosa da fare dopo aver deciso di sposarsi! Considerate almeno 10 bomboniere in più di quelle che avete stabilito, perché è probabile che all’ultimo momento a voi o agli invitati venga in mente di regalarle ad altre persone. Dopo la cerimonia, infatti, abbiamo dovuto acquistare altro materiale e realizzare altre 10 bomboniere per conto nostro.

Bomboniere matrimonio

Bomboniere

L’ABITO

Ho scelto l’abito il 10 aprile, felice per il bel calduccio di quei giorni: corpetto ricamato, gonna di tulle corta fino al ginocchio, schiena scoperta, di un bel color cipria. Ho acquistato anche l’intimo color crema, un paio di ballerine beige anch’esse ricamate, uno scialle dorato e le autoreggenti color carne.
La settimana successiva le temperature si sono abbassate di colpo, con vento e pioggia come fosse novembre! Ho deciso di cambiare vestito… Nei negozi ormai erano in vendita solo le collezioni estive, quindi ho pensato di indossare dei pantaloni e una giacca, ma non ho fatto bene i conti con la mia figura sottilissima (taglia 38 troppo grande!). Dopo 2 ore di prove ho trovato un abito lungo fino ai piedi, di colore bianco sporco, stile camicia da notte all’antica, molto fashion. In totale, secondo vestito e sottoveste compresi, ho speso 200 euro.
Per fortuna ho cambiato abito, perché il 2 maggio ha piovuto a dirotto praticamente tutto il giorno ed era pure freddo…

Come abito da sposa ho utilizzato questo magnifico vestito firmato Mango

Come abito da sposa ho utilizzato questo magnifico vestito firmato Mango

scarpe ballerine matrimonio

Adoro queste scarpe!

I CONFETTI, I FIORI E IL BOUQUET

Ai confetti e ai fiori ci ha pensato mia madre una settimana prima della cerimonia. Ha acquistato 3 chili circa di confetti in totale, al gusto mandorla, cioccolato, ricotta e pera, e cocco, ma gli invitati hanno preferito il gusto tradizionale, la mandorla. Per l’addobbo della sala comunale ha scelto due ampie composizioni con gerbere rosa, di grande effetto.
Il bouquet ho deciso di realizzarlo interamente con le mie mani. Ho scelto personalmente i fiori, calle e alstroemeria, i nastri di presentazione e il disegno: in questo modo ho speso solo 30 euro e ho ottenuto un bouquet con un grande valore emozionale.

confetti mandorla, confetti cioccolato, confetti ricotta e pera, confetti cocco, confetti matrimonio

Tavolo dei confetti con cestino delle bomboniere

bouquet calle alstroemeria

Bouquet do-it-yourself con calle e alstroemeria

FOTO, TRUCCO E PARRUCCO

Considerando che nella mia famiglia siamo praticamente tutti fotoamatori, non ho avuto bisogno di chiamare un professionista. Tra la mia Nikon D3200, la Nikon D800 di mio zio materno e la Pentax a pellicola di mio padre abbiamo fotografato ogni secondo della cerimonia e della festa divertendoci e ottenendo immagini professionali e coinvolgenti. Mio padre, in particolare, ci ha scattato moltissime foto all’interno della gipsoteca di Pescia, un luogo austero e incantato, con luci soffuse riflesse dalle figure umane e dai busti di gesso bianco.

Ecco i link agli album di Facebook visibili anche da chi non è iscritto:

Details / Dettagli: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.736200326431835.1073741832.100001256239245&type=1&l=d97437f900

Ceremony / Cerimonia: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.736225793095955.1073741833.100001256239245&type=1&l=39a07a9e59

Party I: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.736327453085789.1073741834.100001256239245&type=1&l=54ab35ca19

Party II: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.736384393080095.1073741835.100001256239245&type=1&l=27aaa35161

L’autore delle foto è indicato nella descrizione dell’album.

Avendo già esperienza con le modelle che hanno posato per me, a trucco e parrucco – ottimizzato per un servizio fotografico di lunga durata – ho pensato io.

foto matrimonio cellulare

Mio padre mentre ci scatta una foto con il mio cellulare!

  • Organizzare un matrimonio in 30 giorni

RIEPILOGO DEI TEMPI

Richiesta pubblicazioni e sede comunale: minimo 25-22 giorni prima della data della cerimonia.

Ristorante e inviti: entro 7 giorni dalla data di richiesta delle pubblicazioni.

Fedi (con incisione): 15-10 giorni prima della data della cerimonia.

Bomboniere e confetti: 20-15 giorni prima della data della cerimonia.

Fiori e bouquet: massimo 7 giorni prima; per i gigli 10 giorni prima.

Abito: 15 giorni prima, seguire le previsioni del tempo!

Separation

Separation

Victims, each one, for his own survival, how many breaths divide us? Vittime, ognuno, della propria sopravvivenza, quanti respiri ci dividono? Victimes, chacun, de la propre survie, combien de souffles nous divisent?

Arno in piena a Pisa, 1 febbraio 2014

Situazione Arno in piena a Pisa: le foto dal Ponte di Mezzo.
1 febbraio 2014, orario 14:30 circa.
Il peggio per ora è passato.

Foto piena arno pisa 2014

Foto del livello del fiume Arno dal ponte di mezzo a Pisa.

Foto piena arno pisa 2014

Foto del livello del fiume Arno visto dal lungarno, vicino al ponte di mezzo a Pisa.

Foto piena arno pisa 2014

Foto del livello del fiume Arno visto dal ponte di mezzo a Pisa.

 

Renaissance Style Portraits

Renaissance Style Portraits

My homage to Modern Art. I’ve been studying and loving modern art since my childhood, and finally I found the perfect model for my long-dreamed shooting set: recreate the colors and shapes of Renaissance portraits. Model: Anna Martinese Make-up, Concept, … Continue reading

Exhibition: Smartphone Photography in Art Gallery

Artwork by Milla Kazimir

Inner Travel Artwork by Milla Kazimir

Inner Travel artwork will be presented at WikiArte Gallery in Bologna for a collective exhibition, Jan. 4th to 23rd 2014. This is not a simple mixed-media artwork composed by photographic paper glued on a painted canvas, it aims at representing the role of mobile or cellphone photography into the contemporary art gallery system. Moreover it is also a symbolic representation of a journey towards and inside a mixture of dimensions. On a white canvas, within a black windy frame, lay nine photos printed on glossy paper. They were taken during a travel by train from Pisa to Rome through a smartphone camera, and shared on Facebook and Twitter in real-time. The low resolution and low specs of the mobile camera were fundamental, because I wanted to highlight movement and long exposure effects to create a fusion of time and space, a fluid closed container.
I was particularly happy when I knew that my artwork had been selected for the collective exhibition Premio Expo Bologna 2014, because my purpose was to present mobile photography in a classical environment, such as a contemporary art gallery.

Vernice Video, Jan. 4th, 2014 6PM at Wikiarte Gallery
Vernice Photos, Jan. 4th, 2014 6PM at Wikiarte Gallery

Due to better and better technology applied to cameras embedded into smartphone and tablet mostly everyone can obtain quality results and, most important factor, can share it pretty immediately on social profiles. The expression “I share, therefore I am” (cit. Sherry Turkle) is now evident anywhere, anytime: just consider David Cameron, Barack Obama and Helle Thorning-Schmidt taking a selfie during Mandela memorial service, or that (mostly) anyone can take part to the iPhone Photography award. Smartphone and mobile photography is now considered an artform, but can we consider it already outdated? I am posing myself this question, because Google Glass use is definitely going to redefine photography in the next future.

Some Mobile Photography Exhibitions around the world, past and present:
BW San Francisco – #BWSANFRANCISCO (June 2013)
Mobile Photo Paris (November 2012)
TOrino TRue (October 2011)
Dirk Vogel et al. in Milan (November 2004)

In Fieri

In Fieri

IT – Uno scatto in lunga esposizione per ricordare la creazione dell’opera “Inner Travel”. EN – A shot made using long exposure technique to remember the creation of “Inner Travel” artwork. FR – Une photo faite avec la technique de … Continue reading

Exhibition at Rosso Cinabro Gallery in Rome, Italy

ENGLISH – Three of my photographs are in exhibition at the Contemporary Art Gallery “RossoCinabro”, via Raffaele Cadorna 28, Rome (Italy), from November 10th, 2013 to February 9th, 2014.
These photographs were chosen from the “Existentialism” project, and are presented with particular frames, which I personally painted in black and gold acrylic colors: an unconventional and new way to expose photographic prints and to create an unique mixed media artwork.
Link to portfolio and bio
Link to available artworks
File Bio-Milla Kazimir-EN (PDF)

FRANCAIS – Trois mes photographies sont en exposition chez la galerie pour l’art contemporaine “RossoCinabro”, via Raffaele Cadorna 28, Rome (Italie) du 10 novembre 2013 au 9 février 2014.
Ces photographies ont étés choisi parmi le projet “Existentialisme” et sont présentées avec un cadre spécial, en fait je les ai peint personnellement avec les couleurs acryliques noir et doré: c’est un système innovant pour exposer des photographies imprimées et créer une œuvre unique à technique mixte.
Lien au portfolio et bio
Lien aux œuvres artistiques disponibles
File Bio-Milla Kazimir-FR (PDF)

ITALIANO – Tre delle mie fotografie sono in esposizione presso la galleria di arte contemporanea “RossoCinabro”, via Raffaele Cadorna 28, Roma (Italia), dal 10 novembre 2013 al 10 febbraio 2014.
Queste fotografie sono state scelte dal progetto “Esistenzialismo” e sono presentate in una cornice speciale che infatti è stata dipinta in acrilico oro e nero da me personalmente: un sistema innovativo per esporre foto stampate e per creare un’opera unica a tecnica mista.
Collegamento a portfolio e bio
Collegamento alle opere disponibili
File Bio-Milla Kazimir-IT (PDF)


Milla Kazimir exhibition at RossoCinabro Contemporary Art Gallery in Rome, Italy.